ISC logo Form Psico

Attaccamento e Trauma

Terapia EMDR, cos’è? EMDR: come funziona ed effetti collaterali

Published: 3 Giugno 2022

Terapia EMDR, cos'è EMDR come funziona ed effetti collaterali

Cos’è l’EMDR

L’EMDR, acronimo di Eye Movement Desensitization and Reprocessing, ovvero, desensibilizzazione e rielaborazione attraverso i movimenti oculari, è un approccio terapeutico utilizzato per il trattamento del trauma e per il disturbo da stress post-traumatico.

Quando si subisce un trauma psicologico o si vivono eventi particolarmente stressanti, l’individuo non è sempre in grado di elaborare le informazioni necessarie (pensieri, emozioni, sensazioni fisiche), che rimangono “intrappolate”, ripresentandosi anche a distanza di tempo, come se la persona stesse ancora vivendo l’evento scatenante.

La terapia EMDR si focalizza sulla rievocazione dell’esperienza traumatica e ha l’obiettivo di far rielaborare il ricordo in modo adeguato con la conseguente riduzione della sintomatologia.

EMDR: come funziona

Come evidenziato dal Dr. Roger M. Solomon, che interverrà in videoconferenza al Congresso “Attaccamento e Trauma” organizzato da ISC Training a Roma, la terapia EMDR è un metodo suddiviso in otto fasi e implica l’elaborazione dei ricordi del passato all’origine dei problemi manifestati nel presente.

Attraverso la tecnica EMDR, il terapeuta effettua una stimolazione specifica che coinvolge entrambi gli emisferi cerebrali: questo può essere fatto con movimenti oculari alternati o con una stimolazione tattile destra/sinistra, senza intervenire direttamente per non interrompere la rielaborazione.

Da un punto di vista clinico, dopo una o più sedute di EMDR il paziente non presenta più i sintomi tipici del disturbo da stress post-traumatico. I ricordi legati all’evento traumatico perdono la loro carica emotiva negativa, le emozioni vengono percepite meno intensamente e le sensazioni fisiche risultano più attenuate.

Un altro cambiamento significativo è dato dal fatto che il paziente riesce a distinguere meglio i pericoli reali da quelli immaginari condizionati dall’ansia.

Con quali disturbi viene utilizzata l’EMDR

La terapia EMDR viene usata per la cura di sintomi legati a traumi psicologici di varia natura e diverso impatto emotivo. Quando parliamo di “traumi”, infatti, dobbiamo fare una distinzione tra quelli legati ad eventi particolarmente intensi e quelli di minore rilievo. A questi ultimi appartengono, ad esempio, i traumi relazionali causati da figure di attaccamento che non soddisfano pienamente i bisogni emotivi del bambino. Al primo gruppo, invece, appartengono:

  • Lutti;
  • Traumi per disastri naturali;
  • Traumi per incidenti stradali;
  • Traumi per abusi;
  • Traumi a seguito di violenze;
  • Vissuti di umiliazione;
  • Traumi infantili.

La terapia EMDR ha dimostrato un’evidente efficacia nel trattamento dei seguenti disturbi in particolare:

  • Disturbo da stress post-traumatico (PTSD);
  • Disturbo da stress acuto;
  • Disturbo post-traumatico complesso;
  • Disturbi dissociativi;
  • Disturbi dell’adattamento;
  • Disturbi relativi all’attaccamento.

Inoltre, l’EMDR viene utilizzata molto anche nella terapia con i bambini, data la loro incapacità di elaborare cognitivamente i ricordi.

EMDR: effetti collaterali

Essendo un tipo di terapia particolarmente intensa, può accadere che a seguito di una seduta il paziente pianga o si senta molto affaticato. Questo dipende dall’intensità dell’elaborazione emotiva, cognitiva e fisica.

Se durante la seduta il trauma non è stato interamente elaborato, è possibile che nelle ore successive il paziente possa rivivere il ricordo o le sensazioni spiacevoli legate ad esso.

Nel caso in cui il paziente abbia uno di questi effetti collaterali dopo la seduta EMDR, il terapeuta, se necessario, può valutare di anticipare la seduta successiva.

Metodo EMDR

Nel 2003, anche il Ministero della Salute Italiano ha approvato l’uso dell’EMDR nel trattamento di disturbi connessi ad eventi traumatici; mentre nel 2013, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha riconosciuto l’EMDR come trattamento efficace per i traumi psicologici e i disturbi ad essi associati.

Sarà possibile approfondire l’argomento insieme al Dr. Roger M. Solomon, esperto internazionale del metodo EMDR, che interverrà in videoconferenza al Congresso “Attaccamento e Trauma: Le nuove frontiere della ricerca e della pratica clinica”, organizzato da ISC Training che si terrà da venerdì 30 settembre a domenica 2 ottobre 2022, dalle ore 9:30 alle 18:30 presso l’Auditorium Antonianum di Roma.

Clicca quì per avere più dettagli sull’evento digitale

it_ITItalian
EVENTO IN EVIDENZA

Evento dal vivo a Roma

Da Ven 30 Settembre a Dom 2 Ottobre 2022

Attaccamento e Trauma: Le nuove frontiere della ricerca e della pratica clinica
a cura di Suzette A. Boon, Mary Jo Barrett, Diana Fosha, Roger Solomon, Vincenzo Caretti, Elizabeth Warner, Jonathan Baylin, Skip Rizzo, Alessandro Carmelita, Marina Cirio, Ronald D. Siegel, Christiane Sanderson, Deb Dana

Potrai ricevere sino a 145 crediti ECM