Con le nostre memberships, accedi ad oltre 350 corsi on-demand e 50 ECM ogni anno. A partire da poco più di 1€ al giorno.. Clicca qui!
Corsi On Demand

Attaccamento e Trauma 2017: La neurobiologia della guarigione – New York

a cura di Stephen Porges, Daniel J. Siegel, Pat Ogden, Vittorio Gallese, Allan Schore, Robin Shapiro, Diana Fosha, Antonio Damasio, Rachel Yehuda, Peter Levine
MP0049
150 
MP0049
Puoi pagare i in 3 rate, senza interessi! Per gli ordini oltre 100€, al check-out, potrai selezionare il pagamento con Klarna, che ti permetterà di pagare in 3 volte senza interessi.
Come accedere a questo Corso On-Demand?
Dopo l’acquisto ti sarà sufficiente entrare nella tua Bacheca e scegliere questo corso On-Demand per poter vedere tutti i video e scaricare le eventuali risorse (come slides e altro materiale). Ti ricordiamo che la visualizzazione dei corsi può avvenire, sul nostro sito web, da qualsiasi dispositivo (computer, smartphone e tablet), tutte le volte che vorrai.
Cosa imparerai da questo Corso On-Demand?

INTRODUZIONE

Nel corso degli ultimi decenni, gli studi sul cervello e sulla psicolterapia, hanno sottolineato come ciò che avviene nella diade terapeuta-paziente ha un impatto sulla microarchitettura del cervello. Negli anni è stata inoltre esplorata la relazione tra lo sviluppo delle varie aree del cervello durante la crescita e le esperienze che ciascun individuo fa nel corso della vita. Di conseguenza, i ricercatori, non solo hanno compreso le connessioni tra le diverse aree cerebrali, ma anche l’influenza che il funzionamento di alcune di queste aree specifiche ha sulla salute mentale (o psicopatologia) di ciascun essere umano. Recenti studi hanno inoltre evidenziato gli effetti delle relazioni dell’individuo sullo sviluppo e sul funzionamento del cervello nel corso della vita.

La psicoterapia moderna, fondata sia sulla neurofisiologia che sulla neurobiologia, è orientata sempre più verso la creazione di una relazione in cui il terapeuta assume un atteggiamento consapevole nei confronti del proprio paziente, mentre quest’ultimo fa nuove esperienze che mutano i suoi pattern neurali di funzionamento, rendendoli più sani.

Alcuni tra i più illustri esperti nei campi della Neurofisiologia Cognitiva, della Neurobiologia e della Psicoterapia si riuniscono a New York per il Congresso “Attaccamento e Trauma: La Neurobiologia della Ripresa”, organizzato per la prima volta nella Grande Mela, nei pressi di una Time Square piena di vita, per condividere e integrare la loro vasta conoscenza su questo argomento. Dopo un intervento di 60 minuti, ogni docente avrà a disposizione una sessione di 30 minuti dedicata alle domande e alle risposte del pubblico. Infine, a conclusione di ciascuna giornata, i docenti si riuniranno in un panel di 180 minuti dedicato ad un’ulteriore analisi su argomenti specifici.

A chi è rivolto questo Corso On-Demand?
Questo Corso On-Demand è rivolto a tutti gli psicologi e psicoterapeuti.
In questo Corso On-Demand gli speakers parlano di …
Presentazione di Stephen Porges

Stephen Porges

La Teoria Polivagale: Il Potere Trasformativo di Sentirsi al Sicuro.

La sicurezza è essenziale perché l’uomo possa ottimizzare il proprio potenziale. I processi neurofisiologici associati al sentirsi al sicuro non sono solo un prerequisito per il comportamento sociale, ma anche per accedere sia alle strutture superiori, che permettono all’uomo di essere creativo e generativo, che alle strutture inferiori del cervello, coinvolte nella regolazione della salute, della crescita e della ripresa. La Teoria Polivagale spiega in che modo il comportamento sociale spegne le difese e incentiva le opportunità per sentirsi al sicuro. Essa fornisce un modello innovativo per comprendere le risposte del corpo al trauma e allo stress e l’importanza dello stato fisiologico del cliente nel mediare l’efficacia dei trattamenti clinici. Da una prospettiva polivagale, gli interventi che mirano alla capacità di sentirsi al sicuro e di usare il comportamento sociale per regolare lo stato fisiologico possono essere efficaci nel trattamento dei disturbi psicologici che dipendono dai sistemi di difesa.

Presentazione di Daniel J. Siegel

Daniel L. Siegel

La Mente nella Salute Mentale: come definire la Mente Rafforza il Processo di Ripresa.

Il campo della salute mentale, insieme a una vasta gamma di discipline accademiche che si focalizzano sulla mente, danno raramente una definizione di ciò che la “mente” realmente è. Con una serie di descrizioni dell’emozione, della coscienza e del pensiero, abbiamo naturalmente un’idea di ciò che intendiamo con questo termine comunemente usato. Ma senza nemmeno una reale definizione operativa di cosa sia la mente, rimaniamo senza un terreno comune e senza una visione chiara di cosa possa essere in realtà una mente sana. Durante il suo intervento, Daniel Siegel offrirà una definizione di un aspetto della mente come processo emergente di auto-organizzazione, incarnato e relazionale che regola il flusso di energia e delle informazioni. L’auto-organizzazione ottimale nasce con la differenziazione e il collegamento degli elementi di un sistema, un processo di “integrazione”. Senza integrazione, i sistemi vanno verso il caos, la rigidità o entrambi, così come si vede nel PTSD. La neurobiologia dell’abuso e dell’abbandono, ad esempio, provoca danni alla crescita delle fibre integrative del cervello, tra cui il corpo calloso, l’ippocampo e la corteccia prefrontale. La ripresa emerge attraverso l’identificazione del caos e della rigidità e offrendo esperienze che possono promuovere la crescita dell’integrazione, nel cervello e nelle relazioni che sono le fonti interiori e interpersonali della mente emergente. 

Presentazione di Rachel Yehuda

Rachel Yehuda

Correlati biologici dell’esito del trattamento e del miglioramento dei sintomi nel disturbo da stress post-traumatico.

Presentazione di Vittorio Gallese

Vittorio Gallese

Emozioni in azione. Regolazione e individuazione delle emozioni nei giovani con storie di traumi e abbandono.

Secondo una prospettiva ampiamente condivisa, vivere ed esprimere una certa emozione sono due processi distinti e indipendenti. Vittorio Gallese suggerisce un diverso punto di vista: il comportamento associato ad una data emozione è parte integrante dell’emozione stessa. Durante il suo intervento, presenterà e parlerà dei recenti studi neuroscientifici che mostrano la connessione tra il vivere e l’esprimere un’emozione. Inoltre, il Dott. Gallese mostrerà una recente ricerca empirica sull’impatto del trauma e dell’abbandono sulla regolazione e sull’individuazione delle emozioni nei bambini e negli adolescenti.

Presentazione di Allan Schore

Allan N. Schore

Il ruolo promotore della crescita della Regressione reciproca nella psicoterapia del profondo.

Il Dott. Schore illustrerà il suo costante lavoro clinico e teorico sulla capacità terapeutica di facilitare i cambiamenti strutturali nei sistemi di regolazione dell’attaccamento e dello stress del cervello destro in fase di sviluppo precoce del paziente. Il docente si concentrerà sui sistemi del cervello destro dell’inconscio più profondo e sul modo in cui vi si può accedere direttamente durante il trattamento. Estendendo il discorso ai suoi studi neurobiologici sulla creatività interpersonale e sull’intuizione clinica, Allan Schore esporrà dei modelli neuro-psicoanalitici di regressioni sia strutturali che topografiche nel trattamento del trauma di attaccamento precoce e distinguerà il lavoro clinico con fasi di enactment spontaneo e regressioni reciproche controllate in diversi stadi della terapia. Inoltre, si schiererà a favore del ritorno nella letteratura clinica del concetto di regressione, bandito verso la fine del secolo scorso.

Presentazione di Peter Levine

Peter Levine

Fisiologia del legame e dell’attaccamento: rinegoziazione/ripristino della connessione interrotta.

Presentazione di Robin Shapiro

Robin Shapiro

Identificare, Estrarre e Riassegnare le Parti del “Protettore” nei Clienti Dissociati

In questo intervento pratico, Robin Shapiro mostrerà come usare la terapia degli stati dell’Io (e, se noto ai partecipanti, l’EMDR) per lavorare con le parti radicate e spesso auto-distruttive che potrebbero “proteggere” i clienti dall’affetto disagevole (negativo o positivo), dall’intimità o da nuove esperienze positive durante il loro processo di ripresa.

Presentazione di Diana Fosha

Diana Fosha

La Neurobiologia della Ripresa: Uno Schema per Annullare la Solitudine e Svolgere un Lavoro Trasformativo in AEDP.

Quattro aspetti fondamentali dell’AEDP (Accelerated Experiential Dynamic Psychotherapy – Psicoterapia Esperienziale Accelerata e Dinamica) permettono in modo affidabile di svolgere un lavoro trasformativo e convertire la sofferenza in benessere:

(i) Il suo orientamento alla ripresa e la sua convinzione, supportati dalla neurobiologia e i recenti progressi nella neuroplasticità, secondo cui siamo tutti organismi che si autoregolano, dotati di una tendenza motivazionale innata alla salute, alla ripresa e alla crescita, che nei giusti ambienti può essere potenziata in un’azione clinica;

(ii) Annullare la solitudine, che la gente avverte nelle esperienze emotive sovrastanti, attraverso una posizione basata sull’attaccamento e sulle tecniche regolatorie dell’affetto diadico;

(iii) Mobilizzare i sistemi affettivi subcorticali, specializzati nell’adattamento ai cambiamenti ambientali, trasformando rapidamente il comportamento attraverso interventi terapeutici e il lavoro trasformativo con le emozioni intense; e

(iv) Le tecniche di trattamento metaterapeutiche, in cui, lavorando con l’esperienza della trasformazione, e le emozioni positive associate invariabilmente a momenti di cambiamento in meglio, vengono attivate sistematicamente spirali ascendenti non finite di emozioni positive. Le emozioni positive che alimentano il sé con energia e vitalità sono veicoli di neuroplasticità che, infatti, ri-cablano il cervello.

L’AEDP mette in risalto la co-creazione della sicurezza: accompagnati, i pazienti rischiano di rivivere i traumi e la sofferenza del passato. La ripresa e la neuroplasticità si attivano attraverso la piena sperimentazione di emozioni precedentemente temute all’interno di una relazione sicura, e attraverso un’attenzione gentile, esplicita ma anche focalizzata sull’esperienza della ripresa nella relazione tra il paziente e il terapeuta. Trattando in maniera completa le esperienze emotive sia traumatiche che riparative, il processo dell’AEDP culmina nella vitalità, nell’energia e nelle spirali non finite alimentate dalle emozioni positive di resilienza, benessere e creatività, fortemente correlate alla salute. 

Durante l’intervento della Dott.ssa Fosha, verranno mostrate videoregistrazioni cliniche dell’AEDP in azione per chiarire in che modo, attraverso l’annullamento della solitudine e il lavoro esperienziale con l’esperienza trasformativa, la sofferenza emotiva può non solo essere migliorata, ma sistematicamente trasformata in maniera affidabile in resilienza, prosperità e benessere. 

Recensioni: cosa dice chi lo ha già acquistato?

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Attaccamento e Trauma 2017: La neurobiologia della guarigione – New York”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

🎁 Ricevi in omaggio il nostro prossimo evento online 🎁
acquistando Attaccamento e Trauma 2017: La neurobiologia della guarigione – New York
Stephen Porges
Stephen W. Porges, PhD, ideatore della teoria polivagale, è un Distinguished University Scientist dell’Indiana University, dove è il Direttore fondatore del Traumatic Stress Research Consortium all’interno del Kinsey Institute. È professore di psichiatria presso l’Università del North Carolina e professore emerito presso l’Università dell’Illinois a Chicago e l’Università del Maryland. Ha pubblicato circa 300 articoli scientifici sottoposti a revisione paritaria in diverse discipline, tra cui anestesiologia, ingegneria biomedica, medicina critica, ergonomia, fisiologia dell’esercizio fisico, gerontologia, neurologia, neuroscienze, ostetricia, pediatria, psichiatria, psicologia, psicometria, medicina spaziale e abuso di sostanze. Le sue ricerche sono state citate in circa 40.000 pubblicazioni di esperti.
Daniel J. Siegel
Stephen W. Porges, PhD, ideatore della teoria polivagale, è un Distinguished University Scientist dell’Indiana University, dove è il direttore fondatore del Traumatic Stress Research Consortium all’interno del Kinsey Institute. È professore di psichiatria presso l’Università del North Carolina e professore emerito presso l’Università dell’Illinois a Chicago e l’Università del Maryland. Ha pubblicato circa 300 articoli scientifici sottoposti a revisione paritaria in diverse discipline, tra cui anestesiologia, ingegneria biomedica, medicina critica, ergonomia, fisiologia dell’esercizio fisico, gerontologia, neurologia, neuroscienze, ostetricia, pediatria, psichiatria, psicologia, psicometria, medicina spaziale e abuso di sostanze. Le sue ricerche sono state citate in circa 40.000 pubblicazioni di esperti.
Rachel Yehuda
Rachel Yehuda è professore di psichiatria e neuroscienze presso la Icahn School of Medicine del Mount Sinai e direttore del Centro di assistenza per la salute mentale del Bronx Veterans Affairs. Ha pubblicato diverse centinaia di articoli scientifici e compilato più di 10 libri che esaminano diversi aspetti dello stress traumatico e ha studiato il PTSD e la resilienza nei veterani di guerra, nei sopravvissuti al genocidio, alla violenza interpersonale e al terrorismo, nonché nei modelli animali. Il suo lavoro si è concentrato su neuroendocrinologia, neuroimaging, studi genomici e biologici molecolari del trauma, terapie sperimentali (prove farmacologiche e psicoterapiche), biomarcatori, ereditarietà genetica ed epigenetica, differenze di genere e suicidio.
Vittorio Gallese
Vittorio Gallese è professore di Fisiologia presso il Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Parma, Adjunct Senior Research Scholar presso il Dipartimento di Storia dell’Arte e Archeologia della Columbia University, New York, e Professore di Estetica Sperimentale presso l’Institute of Philosophy dell’Università di Londra. È coordinatore del Dottorato di Ricerca in Neuroscienze e Direttore della Scuola di Dottorato di Medicina dell’Università di Parma. Tra i suoi principali contributi scientifici, la scoperta dei neuroni specchio e la proposta di un nuovo modello di intersoggettività: la teoria della simulazione incarnata. Ha svolto attività di ricerca e insegnamento presso le Università di Losanna, Tokyo, Berkeley e Berlino. È autore di oltre 230 articoli scientifici pubblicati su riviste e libri internazionali.
Allan Schore
Allan Schore fa parte della facoltà clinica del Dipartimento di Psichiatria e Scienze Biocomportamentali e della David Geffen School of Medicine dell’UCLA. È autore di otto volumi fondamentali, tra cui Affect Regulation and the Origin of the Self, Affect Dysregulation and Disorders of the Self, Affect Regulation and the Repair of the Self, The Science of the Art of Psychotherapy, Right Brain Psychotherapy e The Development of the Unconscious Mind, nonché di numerosi articoli e capitoli. La sua Teoria della Regolazione, fondata sulle neuroscienze dello sviluppo e sulla psicoanalisi dello sviluppo, si concentra sull’origine, la psicopatogenesi e il trattamento psicoterapeutico del sé implicito soggettivo in formazione precoce.
Peter Levine
Peter A. Levine, PhD, è il famoso creatore di Somatic Experiencing®. Ha conseguito un dottorato in fisica medica e biologica presso l’Università della California a Berkeley e un dottorato in psicologia presso l’Università Internazionale. Vincitore di quattro premi alla carriera, è autore di numerosi libri, tra cui “Emotional Shock Trauma – Waking the Tiger”, stampato in 33 Paesi e venduto in oltre un milione di copie. Il lavoro di Peter lo ha portato a diventare consulente sullo stress per la NASA durante lo sviluppo dello Space Shuttle. Ha inoltre fatto parte del World Psychologists for Social Responsibility, un’iniziativa del presidente per rispondere a “disastri su larga scala e guerre etno-politiche”. Ha insegnato in vari centri di cura, ospedali e cliniche del dolore in tutto il mondo, nonché presso il Centro di orientamento Hopi in Arizona.
Robin Shapiro
Robin Shapiro, LICSW, è nota per il suo stile chiaro, accessibile e pratico nella scrittura, nell’insegnamento e nella consulenza clinica. È autrice/redattrice di cinque libri che coprono diverse modalità di trattamento clinico. È molto richiesta come consulente, presentatrice di workshop e relatrice di conferenze sui temi della guarigione da traumi, dissociazione, problemi di attaccamento, ansia, depressione, problemi sessuali e relazionali. Ha curato e contribuito a “Soluzioni EMDR: Pathways to Healing” (Norton, 2005) e “EMDR Solutions II: Depression, Eating Disorders, Performance & More” (2009) e ha scritto “Trauma Treatments Handbook” (2010) e “Easy Ego State Interventions” (2016). La dottoressa Shapiro offre consulenze cliniche per l’EMDR, il lavoro con l’ego state e i traumi complessi, con trentacinque anni di esperienza in psicoterapia. È specializzata in problemi di trauma, ansia e attaccamento.
Diana Fosha
Diana Fosha, PhD, è l’ideatrice dell’AEDP (Accelerated Experiential Dynamic Psychotherapy), modello terapeutico esperienziale orientato alla guarigione e alla trasformazione, nonché fondatrice e direttrice dell’AEDP Institute. Negli ultimi 20 anni, Diana è stata attiva nel promuovere una base scientifica per un modello di trattamento del trauma orientato alla guarigione, incentrato sull’attaccamento, sulle emozioni e sulla trasformazione. Il lavoro di Fosha si concentra sull’integrazione della neuroplasticità, della scienza del riconoscimento e della ricerca diadica sullo sviluppo nel lavoro clinico esperienziale e trasformativo con i pazienti. Il suo lavoro più recente si concentra sulla “fioritura” (“flourishing” inteso in termini di prosperità socio-psicologica) come parte integrante del processo di trasformazione della sofferenza emotiva. È autrice di The transforming power of affect: A model for accelerated change (Basic Books, 2000), coautrice e curatrice di molte altre opere.
Pat Ogden
Ogden è una pioniera della Psicologia Somatica e la fondatrice e Direttore didattico del Sensorimotor Psychotherapy Institute, una scuola riconosciuta a livello internazionale specializzata in approcci somatico-cognitivi per il trattamento del disturbo da stress post-traumatico e dei disturbi dell’attaccamento. Il suo Istituto, con sede a Broomfield in Colorado, ha 19 formatori certificati che conducono corsi di psicoterapia sensomotoria di oltre 400 ore per professionisti della salute mentale in tutti gli Stati Uniti, Canada, Europa e Australia. L’Istituto di Psicoterapia Sensorimotoria ha certificato centinaia di psicoterapeuti in tutto il mondo in questo metodo. È cofondatrice dell’Hakomi Institute, ex docente della Naropa University (1985-2005), clinica, consulente e ricercata docente internazionale. La dottoressa Ogden è stata la prima autrice di due libri innovativi sulla psicologia somatica.
Antonio Damasio
Professore al Dornsife College della USC, professore di neuroscienze, psicologia e filosofia e direttore del Brain and Creativity Institute alla USC di Los Angeles. Formatosi sia come neurologo che come neuroscienziato, il suo contributo è stato fondamentale per la comprensione dei processi cerebrali che si trovano alla base delle emozioni, dei sentimenti e della coscienza. Il suo lavoro sul ruolo degli affetti nel processo decisionale ha avuto un grande impatto nelle neuroscienze e nella psicologia ed è stato premiato con il Grawemeyer Award, 2014 e l’Honda Prize, 2010. È autore di numerosi articoli scientifici ed è stato nominato “Highly Cited Researcher” dall’Institute for Scientific Information. Damasio è membro della National Academy of Medicine e Fellow dell’American Academy of Arts and Sciences, della Bavarian Academy of Sciences e dell’European Academy of Sciences and Arts.

Attaccamento e Trauma 2017: La neurobiologia della guarigione – New York

a cura di Stephen Porges, Daniel J. Siegel, Pat Ogden, Vittorio Gallese, Allan Schore, Robin Shapiro, Diana Fosha, Antonio Damasio, Rachel Yehuda, Peter Levine
150 
Alcuni prodotti che potrebbero interessarti:
2023 Istituto di Scienze Cognitive SRL.
Via Rolando 16, Sassari | All rights reserved
checked

Iscrizione effettuata

Benvenuto nella nostra famiglia. Da questo momento riceverai, periodicamente, informazioni e materiale esclusivo circa le novità sulla salute mentale.
ISC-Logo