ISC logo Form Psico

Trauma, Bambini e adolescenti

Promuovere la guarigione dei clienti traumatizzati: elaborare la paura repressa ai tempi del trauma infantile utilizzando i trigger
Evento dal vivo
a cura diLiz Mullinar
Date: Sabato 3 Domenica 4 Settembre 2022 *
Orario: Sab dalle 10:00 alle 18:00, Dom dalle 9:00 alle 17:00
Accedi alla videoregistrazione dell’evento senza limiti di tempo
Questo evento si svolgerà a Milano
Disponibile in Italiano (traduzione simultanea), Inglese
Accreditamento ECM

Prezzo dell’evento

200,00 300,00 

(prezzo IVA inclusa)

🔓 Pagamento online immediato (by Stripe)
🏦 Pagamento con Bonifico entro 48/72h
Partner Evento (Turchia): yeni_ps-1
Partner Evento (Malta): waterlily

Dettagli dell’evento

Questo workshop è rivolto a terapeuti esperti, desiderosi di rendere più efficace il proprio lavoro con i sopravvissuti al trauma infantile. La partecipazione al workshop, altamente esperienziale, consentirà ai terapeuti di imparare come minimizzare l’impatto del trauma sulle vite dei propri clienti, aiutandoli ad accedere ai vissuti traumatici infantili irrisolti e a lasciar andare, in completa sicurezza, la paura associata a quelle esperienze dell’infanzia.

Il modello di trattamento Heal For Life è stato oggetto di studi longitudinali durati oltre 10 anni; quest’ultimi ne hanno valutato l’efficacia, confermando che i suoi effetti riescono a durare nel tempo (Edwardes, 2009). Il modello Heal For Life è stato informato sul trattamento di centinaia di sopravvissuti nel corso degli ultimi 25 anni, portando alla creazione di un processo sicuro attraverso cui guidare i clienti traumatizzati. Il modello è stato poi ulteriormente aggiornato in funzione delle più recenti scoperte della ricerca neuroscientifica, comprese quelle relative agli effetti del trauma sul cervello e alla neuroplasticità cerebrale.

Durante il workshop, i partecipanti apprenderanno strategie da poter condividere con i propri clienti per supportare la loro capacità di auto-regolazione e di auto-guarigione tra una seduta e l’altra. I terapeuti impareranno, inoltre, come aiutare i clienti a sentirsi più forti e a diventare i veri “esperti” del loro percorso di guarigione. I terapeuti comprenderanno così che, aiutando ciascun cliente ad attingere alla conoscenza innata di sé stesso, potranno finalmente liberarsi del bisogno di “insegnare”, “dare consigli” o “aggiustare” il cliente. Adottare un simile approccio terapeutico contribuirà, di conseguenza, a ridurre lo stress e il rischio di burnout per il terapeuta, soprattutto nel trattamento dei casi di trauma complesso.

Il workshop sarà condotto da Liz Mullinar, le cui conoscenze hanno origine non soltanto dalla sua esperienza diretta come sopravvissuta a un trauma complesso, ma anche – e soprattutto – dal suo lavoro con migliaia di persone provenienti da tutto il mondo che, attraverso l’inserimento all’interno del programma Heal For Life (attivo nelle Filippine, in Australia e in Inghilterra), hanno ricevuto un aiuto concreto per guarire dal trauma.

Obiettivi formativi

  • Essere in grado di utilizzare un metodo dall’efficacia comprovata all’interno della propria pratica clinica, aiutando i clienti a guarire in modo permanente dal trauma infantile.
  • Riconoscere l’importanza del riconoscimento dei trigger nell’aiutare il cliente a tracciare un percorso sicuro verso la guarigione.
  • Insegnare al cliente come ristabilirsi dall’attivazione causata da un trigger in modo sicuro, a casa propria.
  • Essere in grado di utilizzare i principi dell’Analisi Transazionale per relazionarsi al cliente in modo più efficace.
  • Essere in grado di spiegare chiaramente al cliente l’importanza del proprio stile di attaccamento, evidenziandone l’impatto sia sulle relazioni con gli altri che sulla relazione con il Sé interiore.
  • Rendere lo spazio terapeutico un luogo sicuro per consentire un processo di guarigione efficace.
  • Essere in grado di applicare i principi della guarigione informata sul trauma al proprio lavoro, migliorando così la capacità di comunicare e di entrare in connessione con il cliente.

Conosciamo i docenti

Leggi la biografia degli speaker

Liz Mullinar
Liz Mullinar è la creatrice della Fondazione Heal for Life (HFL). I centri HFL in Australia, Regno Unito e Filippine hanno aiutato oltre 8.500 persone, tra adulti e bambini, a guarire dal trauma infantile grazie alla partecipazione a un programma residenziale di una settimana con accesso agevolato. Il pro­gramma si è guadagnato la reputazione di intervento efficace e unico nel fa­vorire il recupero di persone affette da malattie psichiche gravi e persistenti e con storie di traumi e abusi. Oltre il 69% dei partecipanti sperimenta una riduzione dei sintomi psichiatrici che si mantiene per oltre sei mesi, e oltre il 90% considera la partecipazione al programma come un evento che ha cambiato la propria vita o comunque molto positivo. A metà degli anni Novanta, Liz, sopravvissuta a gravi traumi infantili, ha elaborato il modello Heal for Life in collaborazione con altri professionisti della salute mentale (anch’essi sopravvissuti a un trauma) con l’obiettivo di sviluppare un metodo di guarigione permanente dagli effetti del trauma infantile, facendo ricorso alla conoscenza unica derivata dal loro stesso percorso di guarigione. Grazie al suo lavoro con la Fondazione e alla sua esperienza diretta come sopravvissuta, Liz è diventata una leader nel campo della cosiddetta guarigione informata sul trauma (o TIH, Trauma Informed Healing). È autrice di due volumi “Breaking The Silence” e “The Liz Mullinar Story” (entrambi editi da Hodder Headline); il suo ultimo libro, “Heal for Life”, illustra in dettaglio le basi del modello HFL e offre strategie pratiche apprese attraverso il suo percorso personale di guarigione e supportate da oltre vent’anni di lavoro con i sopravvissuti a un trauma. Liz si dedica attivamente a formare e supervisionare i terapeuti che utilizzano il modello HFL nella pratica clinica privata, a insegnare loro il metodo della guarigione informata sul trauma e a formare nuove équipe che conducano il programma HFL in altre nazioni. Sta inoltre lavorando con le comunità indigene remote della regione del Kimberley (Australia occidentale) per aiutarle a creare dei gruppi che, un giorno, saranno in grado di condurre il programma HFL all’interno delle stesse comunità. Per l’importante lavoro svolto nel trasformare le vite di persone gra­vemente segnate da eventi traumatici, Liz ha ricevuto diversi riconoscimenti, tra cui l’Order of Australia e, nel 2000, il premio inaugurale come Australian Humanitarian of the Year.
* L’evento sarà confermato al raggiungimento della quota minima di adesioni di 20 partecipanti.
EVENTO IN EVIDENZA

Evento dal vivo a Roma

Da Ven 30 Settembre a Dom 2 Ottobre 2022

Attaccamento e Trauma: Le nuove frontiere della ricerca e della pratica clinica
a cura di Suzette A. Boon, Mary Jo Barrett, Diana Fosha, Roger Solomon, Vincenzo Caretti, Elizabeth Warner, Jonathan Baylin, Skip Rizzo, Alessandro Carmelita, Marina Cirio, Ronald D. Siegel, Christiane Sanderson, Deb Dana

Potrai ricevere sino a 36+50 crediti ECM