ISC logo Form Psico
Embodied practices for healing attachment trauma in children using body-based attachment approaches
Schedule: Sabato 25 e Domenica 26 Febbraio 2023 *
Time: Sab dalle 10:00 alle 18:00, Dome dalle 09:00 alle 17:00
Recordings of the course available without time limits

Credits

EARLY BIRD

(valido fino al 31/12/2022)

200,00 300,00 

(taxes included)

🔓 Pay online (by Stripe)
🏦 Payment by bank transfer within 48/72h
Event Partners (Turkey): yeni_ps-1
Event Partners (Malta): waterlily

Event Details

Durante il workshop, Dafna Lender insegnerà ai partecipanti numerose tecniche da utilizzare nel lavoro con i bambini per aiutarli a vivere esperienze positive utilizzando il proprio corpo, esperienze in grado di contraddire il senso di impotenza ogni volta che emerge. I partecipanti impareranno a utilizzare vari strumenti pratici per massimizzare la resilienza del bambino quando quest’ultimo si trova in condizioni di stress tali da oltrepassare il proprio “punto di rottura”, facilitando così il ripristino dell’equilibrio. Grazie a questa straordinaria “ricetta della resilienza”, terapeuti e caregiver potranno aiutare il bambino a difendersi dall’impatto del trauma e, al contempo, aumentarne generalmente la capacità di tollerare lo stress nella vita di tutti i giorni. Dafna Lender (LCSW), Trainer internazionale specializzata sia nel Metodo Theraplay® che in Psicoterapia Diadica Evolutiva (DDP – Dyadic Developmental Psychotherapy), nonché terapeuta EMDR, insegnerà ai partecipanti una serie di tecniche finalizzate alla guarigione da esperienze infantili gravemente disregolate attraverso esercizi fisici co-regolati da un adulto amorevole. L’utilizzo di queste tecniche consente realmente al cliente di diventare un essere umano più forte, premuroso, gioioso e compassionevole. Questi strumenti possono essere utilizzati anche dagli adulti per guarire il bambino ferito all’interno di sé stessi.

Il workshop verterà, inoltre, su come lavorare efficacemente con il genitore su questioni relative all’attaccamento. In particolare, i partecipanti impareranno:

 

  • come riconoscere quando un genitore necessita un lavoro individuale più specifico, in quanto i suoi stessi problemi in termini di attaccamento potrebbero incidere sulla terapia;
  • come stabilire gli obiettivi del lavoro focalizzato sul genitore, valutando quando è il momento opportuno per re-inserire il bambino all’interno delle sedute terapeutiche;
  • come gestire le sedute congiunte genitore-bambino quando le difese del genitore vengono riattivare;
  • come aiutare il genitore ad avviare il processo di riparazione, restando presente nei confronti del bambino, in modo da favorire una guarigione e una connessione reali.

 

In breve, il workshop offrirà ai partecipanti l’opportunità di:

  1. Acquisire strumenti pratici applicabili immediatamente alla pratica clinica, sia nel lavoro con i genitori che con i bambini;
  2. Fare pratica attraverso lo svolgimento di attività esperienziali in piccoli gruppi;
  3. Consolidare le conoscenze acquisite attraverso la visione di filmati clinici: saranno illustrati casi di bambini che, attraverso queste modalità di gioco terapeutico, sono passati dall’essere aggressivi e non collaborativi all’essere concentrati, rilassati e gioiosi.

What will you learn

  • Evaluate the foundational principles and features of the Polyvagal Theory in order to elicit trust in the young clients you work with.
  • Apply the features of the Polyvagal Theory to inform clinical treatment interventions for children.
  • Determine the Social Engagement System and how the brain-face-heart connection evolved. Analyze when a child’s Social Engagement System is compromised by stress and trauma and help to reset it.
  • Construct how a therapy session can be planned and carried out to maximize client safety, social engagement and regulation.
    Implement specific techniques for optimizing polyvagal regulation with children.
Questo evento è diviso in 3 parti

Find out the details of each part

First Part

Le basi evolutive del trauma, la Teoria Polivagale:

  • Attacco/fuga/congelamento e collasso;
  • Gli effetti somatici dello stress nei bambini;
  • Il trauma attraverso la lente dell’attaccamento;
  • Perché le tecniche “bottom-up” sono indispensabili nel processo di trattamento;

Second Part

Strategie integrative per ripristinare la resilienza, la sintonizzazione e la sicurezza:

  • Come valutare il/i comportamento/i che richiede/dono interventi specifici;
  • Semplici strumenti di contenimento da utilizzare con i bambini;
  • Giochi terapeutici per superare il senso di impotenza;
  • Interventi basati sul tocco finalizzati a lasciar andare le risposte allo stress rimaste “bloccate” a livello somatico;
  • Pratiche finalizzate a ripristinare fiducia e sintonizzazione nella relazione tra il caregiver e il bambino;
  • Tecniche informate sulla pendolazione per sviluppare un senso di “flusso”;
  • Attività di sintonizzazione guidate per i caregiver e le famiglie;
  • L’utilizzo della voce, del ritmo, delle espressioni facciali e del tocco per elicitare fiducia;
  • Esercizi che puntano a utilizzare varie qualità vocali;
  • Adottare e mantenere un’espressione facciale di apertura nel lavoro con i clienti sulla difensiva;
  • Strategie volte a introdurre l’utilizzo di un contatto sicuro;
  • Sorprendere il cervello di un cliente sulla difensiva con risposte nuove che attirano la sua attenzione, bloccano il ricorso automatico alle difese e generano curiosità;
  • Adottare un atteggiamento giocoso e utilizzare il paradosso;
  • Esercizi e attività che aiutano i bambini chiusi, guardinghi o arrabbiati a sentirsi più rilassati, aperti e pronti a entrare in connessione;
  • Esercizi basati sul movimento e la respirazione per favorire la connessione.

Third Part

Il lavoro terapeutico focalizzato sul genitore:

  • I diversi stadi del lavoro focalizzato sul genitore relativo all’attaccamento;
  • Strumenti per rafforzare la capacità di regolazione del genitore: role-play, pratiche relative alla Mindfulness, cura di sé;
  • Re-introdurre il bambino all’interno delle sedute terapeutiche;
  • Strumenti per modulare l’intensità dell’interazione tra il genitore e il bambino e mantenere un livello di arousal ottimale;
  • Aiutare il genitore a rimanere aperto e coinvolto;
  • Imparare come intervenire con delicatezza per aiutare un genitore critico o non sintonizzato a cambiare direzione;
  • Guidare il genitore aiutandolo a rispondere in modo utile durante la seduta;
  • Facilitare un dialogo attivo tra genitori e figli che sia sicuro e, al contempo, consenta di affrontare i problemi principali.
* The event will be confirmed upon reaching the minimum number of participants of 20 participants.

* In case of multiple credits (when available ECM, CPD and CE) you have to choose which type of credits to collect according to your needs.

en_GBEnglish
EVENTO IN EVIDENZA

Evento dal vivo a Roma

Da Ven 30 Settembre a Dom 2 Ottobre 2022

Attachment and Trauma: Effective Clinical Interventions and Research
With Suzette A. Boon, Mary Jo Barrett, Diana Fosha, Roger Solomon, Vincenzo Caretti, Elizabeth Warner, Jonathan Baylin, Skip Rizzo, Alessandro Carmelita, Marina Cirio, Ronald D. Siegel, Christiane Sanderson, Deb Dana

Potrai ricevere sino a 145 ECM credits